Rua Capalozza

Vidi un gattino baciare una cozza

Girovagando per rua Capalozza,
vidi un gattino baciare una cozza
e fu subito amore;
poi finì quell’ardore
in un boccone per rua Capalozza.

(Il Barone di Ripacasale)

Precedente Le lucciole Successivo L'automobile di Zincone

10 commenti su “Rua Capalozza

  1. Gliorti il said:

    metafora? se ti lasci convincere dalla dolcezza, e ti apri all’amore, verrai subito dopo sbranato dalla bocca che t’ha baciato?

  2. Anchise1 il said:

    Cara Gliorti, quanto pessimismo dalle tue righe!!

    Parafrasando il bravo Cirese del precedente post, invece affermo:

    Che importa se il fiore è rinsecchitto: è stato fiore!

    Che importa se la lampada si è spenta: ha dato luce! ecc.ecc.

    Comunque, io per un bacio appassionato, sarei pronto anche ad essere sbranato.

    Saluti cari.

  3. Lupettina il said:

    Cullarsi nel sentimento di essere amati a tal punto… desiderio è fame. Amare a volte è dare sè stessi.. Ora vado a prepare il pranzo però… Baci

  4. StellaCeleste il said:

    Gradisci una granita siciliana con brioche?

    Qui fa caldissimo!

    Un caro saluto

    Stellina

  5. Gliorti il said:

    @Anchise…

    ma quale pessimismo….solo cautela nello scegliere le fauci giuste…..!

    @Lupettina..vero, a volte si ama a tal punto da desiderare di mangiare la cosa amata…..

  6. musapensosa il said:

    E’ sempre un piacere leggere i tuoi limerick, barone.

    Qui il nonsense, unito ad una visione disincantata dell’amore, ha la capacit di rendere questi versi davvero coinvolgenti!

    Un abbraccio

  7. vera.stazioncina il said:

    carinissimo!

    immaginare un gattino che in un boccone si mangia una via..è insolito davvero!bravo!

    un sorriso

    veradafne

I commenti sono chiusi.